Home » La pelle, questo importante organo di senso

La pelle, questo importante organo di senso

La pelle è un grande organo di senso, l’organo deputato alla percezione del senso del tatto e costituisce il rivestimento esterno del corpo umano.
E’ formata da più strati sovrapposti: Epidermide, Derma e Ipoderma, e svolge molte funzioni importanti quali: di protezione, sensitiva, secretiva, di deposito, di assorbimento, di regolare la temperatura del corpo e inoltre contiene una sostanza lipidica, il 7-deidrocolesterolo, che attraverso l’esposizione ai raggi UVB avvia la sintesi di vitamina D.

Il benessere del corpo e della pelle è indubbiamente il risultato di uno stile di vita sano, di una sana alimentazione, di un intestino in equilibrio e di un’efficace e profonda respirazione.
Infatti, secondo la medicina cinese, l’intestino crasso e i polmoni sono considerati un’estensione interna della pelle stessa, essendo anche quest’ultima un organo che respira. Il colore della pelle, che è indice della vitalità di una persona, riflette anche le condizioni del meridiano del polmone e fra le sue funzioni più importanti vi è quella di eliminare, attraverso il sudore, sostanze di scarto e liquidi.
Ma una bella pelle è anche il riflesso della serenità dell’anima e della consapevolezza dello spirito.

La pelle, questo grande organo di senso che al nostro sguardo si presenta compatta, è in realtà un intreccio di fili di luce, una specie di sole dalla forma di una grandissima foglia.
Come la superfice della Terra (composta in massima parte da argilla, minerali, piante e animali) protegge, scambia e condivide materia e vita con il nostro pianeta e con il cosmo. L’epidermide, lo strato più superficiale della pelle, si rinnova ogni 28 giorni, similmente la Luna compie il suo giro intorno alla terra in 28 giorni. La Luna riflette la luce del sole, la pelle fa lo stesso.
Le correnti vitali che vi scorrono si intrecciano con le correnti vitali delle sostanze naturali, sostanze che vengono riconosciute e accettate dalla pelle, a differenza dei prodotti di sintesi, perchè sono “frutto dello stesso albero“.
Quando vengono applicate delle sostanze, dei medicamenti sulla cute, l’azione del prodotto somministrato attraverso la pelle non si limita al gesto dell’assorbimento della sostanza, ma di esso vengono percepite le qualità intrinseche, tanto che l’organismo è portato a imitare ciò che la sostanza naturale suggerisce, ciò che porta in sé come processo.
Tale rimedio è infatti in grado di “insegnare” all’organismo malato quale è la via per raggiungere di nuovo l’equilibrio alterato.
Ecco perchè è importante che quello che ci spalmiamo addosso, fosse una pomata o un impacco, una crema o un cosmetico, contenga sostanze il più possibile naturali, sane e con pochi conservanti.

Nacque la nostra pelle e con essa comparvero sulla terra una serie di minerali, di piante, di animali. La pelle ha ricoperto il nostro corpo e i suddetti esseri hanno rivestito il corpo del pianeta.
dal blog del dott. Giuseppe Ferraro ” Argital “

https://www.curecomplementari.it/2021/01/31/utilizzo-delle-argille/

Non perdetevi il terzo incontro del percorso seminiAMO: La pulizia yogica dell’intestino.

https://www.ondamaste.com/prodotto/seminiamo-shank-prakshalana-la-pulizia-yogica-dellintestino/