Home » Massaggio delle correnti

Massaggio delle correnti

Arte Maya di Paula Nicho Cumez
” Studiando la natura
rispettiamo sempre l’unico e l’insieme;
nulla è dentro, niente è fuori:
quel che appare interiormente è anche all’esterno.
Cogliere quindi senza indugio
il sacro manifesto mistero.
Della reale apparenza rallegratevi,
e della seria commedia:
il vivente non è mai a se stante,
ma sempre un insieme “
Johann Wolfgang von Goethe
 

Il massaggio delle correnti è il frutto della ricerca e dell’esperienza del medico tedesco Simeon Pressel (1905+1980) e della dottoressa Margarethe Hauschka (1896+1980) e ha il suo fondamento nella Scienza dello Spirito di Rudolf Steiner.
L’intento che lo sostiene è quello di accompagnare i ritmi vitali dell’ individuo attraverso un’azione che porta l’intero organismo ad una profonda e totale respirazione.
Ciò si esplica attraverso il movimento della mano che si muove su linee guida: la spirale e la lemniscata, che si possono riconoscere in ogni manifestazione del vivente. Tale gesto è ispirato dall’inesauribile abbondanza e varietà dei movimenti della Natura, dell’acqua e dell’aria. Ritmico come la respirazione, pulsante come la circolazione sanguigna; scalda e rilassa o tonifica e rinfresca.
La sequenza ordinata di movimenti si alterna ritmicamente dalla zona inferiore a quella superiore del corpo mirando a rinforzare il centro dell’uomo.

 “Come il tutto diventi uno
Come l’uno si manifesti e viva nell’altro
Come le forze celesti scendano e risalgano
Penetrando dal cielo attraverso la terra
Facendo risuonare tutto l’universo armonicamente!
Come tutto intesse nel gran Tutto
E ogni cosa nell’altra opera e vive!
Come salendo e discendendo alterne,
le celesti Energie vedo scambiarsi”

J. W. Goethe: Faust I

LA STORIA

Simeon Pressel amava definire la sua arte
“…capace di sciogliere le difficoltà del destino e riordinarne le sorti, cioè trasformare e restituire il potenziale volitivo all’individuo…“
Simeon Pressel (1905+1980) iniziò già a 17 anni la sua esperienza con il massaggio scoprendone, da autodidatta, i suoi benefici applicandolo al padre malato. Laureatosi poi in medicina, aprì il suo primo studio a 25 anni.
Nel 1939 fu chiamato alle armi e nel 1945 venne fatto prigioniero in Russia.
Durante questo tempo constatò l’indicibile degrado nelle condizioni dei prigionieri tedeschi. Essi perdevano ogni prospettiva, la voglia di vivere fiaccata e debilitati nel corpo e nell’anima, crollavano profondamente malati.
All’orrore del fronte e al terrore della cattura si aggiungevano poi lavoro durissimo e grandi privazioni che portavano quelle anime a deperire velocemente e a cadere in letargia o, addirittura, come spesso accadeva, a togliersi la vita.
Senza null’altro che poche erbe locali e le sue stesse mani, iniziò quale medico del Gulag a massaggiare i compagni prigionieri.
Presto verificò come essi si riprendessero e acquisissero sorprendentemente una rinnovata forza d’animo, tanto da venire presto rispediti dall’ infermeria al lavoro. 
Attraverso queste immagini di stenti è comprensibile come Simeon Pressel con le sue mani, da un lato sorreggesse processi vitali risanatori e, dall’altro, risvegliasse forza d’animo nell’interiorità umana, potendo così salvare molte vite (a testimonianza di questo, sono molte le lettere di ringraziamento ricevute a termine del conflitto).
Più tardi Simeon Pressel si dedicò per oltre 30 anni allo sviluppo del massaggio, sperimentandolo quale medico scolastico su molti giovani, osservando come essi ne traessero beneficio a fronte della loro difficoltà ad essere ben inseriti nel proprio corpo e nella vita e restituendo progettualità al loro futuro.         

Gretl Stritzel (1911+2003)
Nasce a Monaco dove si laurea in medicina. All’età di 32 anni, dopo aver praticato la professione in Oberbayern, sposa un allevatore di pecore e ne condivide gli impegni con le bestie e nell’elaborazione della lana, nella tessitura. Nelle montagne del Fichtelgebirge studia l’agricoltura biodinamica, le piante officinali e i colori vegetali.
Dopo 20 anni lascia le montagne per trasferirsi in una piccola casetta in legno dove apre il suo studio medico e vi accoglie persone da tutta Europa, fino alla fine dei suoi giorni.
Queste due singolari persone sono state i fautori del Massaggio delle Correnti e la loro breve biografia intende lasciare intravedere lo spirito di questo particolare massaggio.
Simeon Pressel ha ideato e realizzato, con eccezionale intuizione, portando nella mano le forme archetipiche che ci circondano in ogni manifestazione del vivente, un metodo che è stato sperimentato e praticato in situazioni estreme di “prima linea”, salvando molte vite.
Gretl Stritzel ha approfondito e consolidato questo metodo, attraverso il suo stile di vita, in equilibrio fra conoscenza ed esperienza, fra la via dei magi e quella dei pastori.
Quindi il suo nome è oggi in tutta Europa Massaggio delle Correnti secondo il Dr. Simeon Pressel.

http://www.laurel.tn.it/